top of page
Cerca

Come organizzare un itinerario di viaggio fai da te: consigli e trucchi

Come organizzare un itinerario di viaggio fai da te - Across The Window Travel Blog

La parte più ardua nell'orgazzazione di un viaggio é sicuramente la preparazione al viaggio stesso.


Tantissimi amici mi chiedono sempre come facciamo a fare tutto, dalla A alla Z, da soli.

Ho quindi deciso di scrivere una guida dettagliata per aiutare anche voi a destreggiarvi tra le mille cose!

Chi mi conosce da tempo sa che prediligo i viaggi da me organizzati rispetto a pacchetti pre-impostati.


Anche se non amate programmare, è sempre bene abbozzare un minimo l'itinerario o una serie di luoghi che non volete perdere. Questo vi permetterà di iniziare a fantasticare pre-partenza e vi aiuterà anche a vivere a pieno il viaggio in tutte le tappe che avete precedentemente sognato e organizzato.


Con questo articolo voglio donarvi qualche consiglio che utilizzo io quando inizio a pianificare i miei itinerari di viaggio, senza bisogno di agenzie viaggi o esperti!




ECCO COME ORGANIZZARE UN ITINERARIO DI VIAGGIO IN AUTONOMIA.


🟣 Passaporto


Per viaggiare fuori dall’Unione Europea, a parte in qualche raro caso, è necessario il passaporto.  Se non lo avete, considerate almeno un mese per ottenerlo.

Se invece si avvicina alla scadenza, informatevi per sapere se per entrare nel Paese di destinazione sia necessario avere un minimo di mesi residui.

La maggior parte degli stati chiede almeno 6 mesi residui di validità del passaporto.


Come organizzare un itinerario di viaggio fai da te: passaporto - Across The Window Travel Blog



🟣 Visti


Informatevi se avrete bisogno di un visto per viaggiare.

Nella maggior parte dei casi si può fare domanda online o richiederlo all’arrivo in aeroporto.

Verificate se è necessario portare delle fototessere da allegare alla richiesta.


In alternativa esistono molte agenzie online che vi aiuteranno nella richiesta e nella raccolta dei documenti necessari.

Io mi trovo benissimo con ProExport di Milano che lavora anche a distanza.


Se prevedete di fare qualche scalo, soprattutto di lunga percorrenza in cui é possibile uscire dall'aeroporto, potrebbe essere necessario richiedere anche quello del paese di scalo.


Visto di viaggio - Across The Window Travel Blog




🟣 Vaccinazioni obbligatorie


In alcuni Paesi é necessario fare delle vaccinazioni e, spesso, l'immunità si ottiene 15 giorni trascorsi dall'iniezione.

Confrontatevi con il vostro medico di base per qualsiasi dubbio.


Vaccinazioni obbligatorie di viaggio - Across The Window Travel Blog




🟣 Comprate i voli individuati per non rischiare che aumenti il prezzo.


Su Skyscanner.it potrete comparare orari e tariffe migliori per le vostre esigenze.

Io di solito poi acquisto i voli sempre sul sito diretto della compagnia aerea.





🟣 Assicurazione sanitaria


Stipulate sempre un'assicurazione sanitaria di viaggio di ogni paese in cui entrerete, questo vuol dire che se farete uno scalo intermedio di 2 giorni dovrete stipulare l'assicurazione anche nello stato in cui sosterete.


Dovrete tenere in considerazione:

-spese mediche

-smarrimento bagagli

-ritardi dei voli

-annullamento

-massimali di spesa per la copertura (in alcuni paesi tipo gli USA le spese mediche costano tantissimo)

-franchigie applicate nel caso di assistenza necessaria.


Tenete a mente che alcuni stati accettano le assicurazioni solo di alcune compagnie assicurative, tipo Cuba.

Assicurazione di viaggio - Across The Window Travel Blog



🟣 Patente di guida


Assicuratevi che nel paese di destinazione sia valida la patente di guida.


Come organizzare un itinerario di viaggio fai da te: patente - Across The Window Travel Blog


🟣 Soldi


Assicuratevi di poter accedere alle vostre carte di credito o di debito per poter prelevare: contattate la vostra banca per i formarla del vostro viaggio è della possibilità di prelevare in quel Paese.

Segnate i numeri di emergenza per bloccare eventualmente la vostra carta all'estero nel caso di frode.





🟣 Telefono: chiamate e internet all'estero


In alcuni casi è necessario comprare una sim card all'estero.

In alternativa io ho trovato una fantastica app per poter telefonare e connettersi ad internet a costo bassissimo.

L'app si chiama AIRALO.

Con Airalo risparmierete fino a 10 volte sul costo dei dati in roaming con eSIM. Otterrete uno dei piani eSIM prepagati a tariffe vantaggiose (a partire da 4,5$). Con copertura in oltre 190 paesi, vi godrete una connettività globale 🌎


Come organizzare un itinerario di viaggio fai da te: sim card estera - Across The Window Travel Blog



ADESSO PASSIAMO ALLA VERA PIANIFICAZIONE DELLE TAPPE.


Quando programmo un viaggio di solito inizio leggendo la guida cartacea per individuare i luoghi che desidero visitare e li annoto sulle note del telefono.


📍 Segnate i luoghi più belli su Google Maps.


Dopo aver appuntato i primi luoghi inizio a salvarli sulle mappe per farmi un'idea delle distanze.

Dove trovare tutti i luoghi? Su blog, social network o siti ufficiali delle destinazioni turistiche.

Sui blog trovo sempre informazioni pratiche per visitare determinati posti che non sempre si trovano sui siti ufficiali, come consigli sugli orari migliori per ridurre le code di ingresso, posti particolari ed esperienze insolite..



Per la guida cartacea io mi affido sempre alla Lonely Planet che non mi delude mai.

É una guida pratica, priva di immagini, ma ricca di contenuti e consigli imparziali di tutte le destinazioni del mondo.

Quando visito le capitali mi piace acquistare le miniguide Pocket Lonely Travel, mentre quando faccio il tour di uno Stato acquisto la guida completa dello Stato da visitare.



Utilizzo tantissimo Pinterest per create delle cartelle e per trovare tantissimi articoli di blog che non si trovano cercando su google, perché magari non riescono a posizionarsi tra le prime pagine di ricerca.





Parlo con amici, familiari e conoscenti per cercare di capire chi ci è già stato e che cosa può consigliarmi per la destinazione. Le esperienze degli altri, positive o negative, possono aiutare a nutrire e migliorare il nostro futuro viaggio. Sono preziose!




La fase più bella quindi é proprio scegliere cosa voglio visitare!




🟣 Come strutturare l'itinerario?


É fondamentalmente programmare l'itinerario giorno per giorno.


🔸️ Date delle priorità e organizzate le attrazioni in base al tempo a disposizione e ai giorni di apertura delle attrazioni e tempistiche degli spostamenti.

Questo significa che è fondamentale incastrare perfettamente gli orari di apertura dei musei o attrazioni con i giorni che avete a disposizione.

Per esempio se un luogo è aperto di domenica è consigliabile visitare la zona intorno a quell'attrazione nello stesso giorno per ottimizzare le tempistiche e non perdere l'attrazione desiderata.

Spesso la preparazione diventa un vero e proprio incastro di agende!


🔸️ Valutate se conviene acquistare una CityCard.

Ad esempio a New York é fondamentalmente acquistarne una perché i costi delle attrazioni singole sono folli!


🔸️ Per calcolare i tempi di percorrenza andate su Google ed inserite il luogo di partenza e quello di destinazione google maps. In questo modo vi verranno proposti tutti i mezzi possibili per arrivare e le tempistiche (a piedi, in bici, in auto, con i mezzi pubblici e quali prendere).


Come organizzare un itinerario di viaggio fai da te: consigli e trucchi - Across The Window Travel Blog



Un'app che mi ha salvato la vita quando vivevo a Londra é Citymapper. É presente in tantissime città e ci dice esattamente quale mezzo di trasporto utilizzare, tra quanti minuti passa e le fermate che fa mentre siete sopra io mezzo. Fantastica!


App di viaggio: Citymapper- Across The Window Travel Blog




🟣 Vivete esperienze uniche: cercate cose particolari e caratteristiche per rendere i ricordi indimenticabili.


Dove trovo posti unici? Su Instagram e Pinterest cercando parole chiave della città.

Dalle ricerche mi escono foto strepitose di luoghi che vado a cercare e salvare sulla mia mappa di Google.

Ricordo che é possibile scaricare la mappa offline nel caso in cui ci troviamo in uno stato fuori dall'UE e non abbiamo internet.


Consiglio furbo: scaricate la mappa offline solo dopo aver completato tutto l'inserimento dei luoghi da visitare, altrimenti la mappa offline non salverà tutto.





🟣 Scegliete dove dormire

Per prenotare l'hotel di solito utilizzo Booking.com e TripAdvisor, dove leggo le recensioni prima di prenotare, per evitare sorprese. Quando cerco un hotel le caratteristiche che tengo in considerazione sono:

-Distanza dal centro

-Ottimi commenti su Booking.com (scritti da italiani: di solito gli italiani sono più critici!)

-Pulito

-Arredamento minimal e lineare

-Possibilmente caratteristico.



🟣 Stima dei costi

Per organizzare un viaggio fai da te è fondamentale sapere quanto sarà la spesa prima della partenza e quanti soldi saranno necessari per vivere l'intero viaggio in serenità.

Segnate le spese sostenute prima del viaggio, ad esempio per visto, passaporto, voli, hotel, citycard, trasferimenti e poi per le spese da sostenere quando sarete nella destinazione, stabilendo un budget giornaliero ed eventuali extra per souvenir e imprevisti.

Questo vi sarà utile per non rischiare di arrivare l'ultimo giorno e non avere più soldi per mangiare!😂

Quando ero un'adolescente, durante una vacanza, l'ultimo giorno sono stata costretta a scegliere se mangiare o visitare il museo delle cere. Ovviamente al cibo non ho rinunciato!


Come organizzare un itinerario di viaggio fai da te: consigli -Across The Window Travel Blog




🟣 Informatevi sulle usanze locali


Che tipo di abbigliamento è consono utilizzare?

Ad esempio nei paesi musulmani la donna non potrà andare in giro in canottiera scollata oppure hot pants.



Rispettare i comportamenti appropriati

A Dubai non ci si può baciare in pubblico e in Asia non si può entrare nei templi con le scarpe.

In Nepal non si mangia e non si tocca il cibo con la mano sinistra, perché si utilizza per pulirsi le parti intime.



🟣 Accessori da non dimenticare

-Adattatore universale per la presa elettrica

-Abbigliamento tecnico

-Accessori fotocamera (memoria card, cavalletti, treppiede, caricabatterie, GoPro)

-Preparare il kit farmacia

-Fare le fotocopie dei vostri documenti da portare sempre con voi e lasciare in cassaforte dell'hotel gli originali (ad esclusione dei luoghi in cui é richiesto il documento originale ovviamente).

-Dividere i contanti.



🟣 Pre-partenza


3 giorni prima della partenza controllo il meteo, faccio i check-in online dei voli e preparo la valigia (anche il giorno prima per la valigia e questo non lo consiglio ahah!) facendo un elenco di cose da portare.


Dopodiché raggruppo tutto in un angolo della casa.


Consigli per organizzare un viaggio- Across The Window Travel Blog



A questo punto io sono pronta a partire, e voi?!


Post recenti

Mostra tutti